Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
29 luglio 2012 7 29 /07 /luglio /2012 09:08

Chi di noi non ha mai sentito parlare della Traviata ?

"Amami Alfredo" è una voce, legata ad una delle più famose e raffinate melodìe che il genio parmense abbia mai scritto

Armonicamente una melodìa così sostenuta da un'espressione sincera, dettata dal cuore, illuminata da un cromatico pensiero musicale che ti prende, ti avvinghi e ti rende prigioniero di una sublime bellezza, quasi unica nella storia della musica...

Un elegiaco insieme di amore struggente, che ti perseguita, ricordando le passioni della vita, l'agitazione dei sentimenti, la tempesta della vita, per poi trasformarsi nella redenzione dell' agonìa terminale, là dove i peccati mortali verranno redenti nella giusta proporzione, ma redenti...

Violetta è il simbolo dei vivi desideri dell'essere umano ed i fiori, le camelie, trasormano il romanzo di Dumas figlio, su parole del Piave, in pentagrammi multiformi ed ispirati di uno dei Verdi tra i più sinceri, dove ogni valzer è brindisi ed ogni peccato terreno è trasfigurato dalla forza superiore del perdono...

la freddezza della statua della Traviata, immessa nel monumento verdiano di un tempo, ci ridona solo un ricordo di quello che è stato scolpito dallo scultore Ximenes in tempi ormai lontani, ma ci rammenta ancora l' importanza di quell' opera nell'amore dei cittadini parmensi per il loro beniamino Giuseppe Verdi

 

Immagine--890-.jpg

Dalla colleszione spartiti e musica di Carlo Lamberti

 


Condividi post

Repost0

commenti