Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog
14 gennaio 2013 1 14 /01 /gennaio /2013 09:40

Sul Falstaff verdiano, anche se nel raro libretto edito sotto il patrocinio della Roccaforte dei verdiani nel 1951, a cura dell' avvocato Gian Luigi Bagatti, non è fotografata la statua dell' opera stessa, possiamo egualmente concludere, Messa da requiem a parte, che l' esistenza musicale di un genio, diventa trascendentale per tutto l' Universo...

Con questo capolavoro, il testamento del compositore parmense è stato redatto completamente

Per un musicista come Giuseppe Verdi, concludere l' esperienza di teatro con un' opera di così raffinate espressioni melodico-armoniche ad 80 anni d' età, è la prova che Dio, ha armato la penna di questo genio di una forza soprannaturale, capace di trascendere i tempi

FALSTAFF STATUAImmagine (610)003.JPG

 

Immagine--533-.jpg

 

 

Immagine--534-.jpg

Dalla collezione musica e spartiti Carlo Lamberti

 


Una domanda che rivolgerei ai miei eventuali lettori :

 


Esiste una versione del Falstaff in una sola copia ad personam stampata da Ricordi per il famoso ministro

Ferdinando Martini ?

 


 

 


Condividi post

Repost0

commenti